Irlanda

Irlanda 2017: il nostro itinerario!

18 Mag , 2017  

Non è molto che siamo rientrati dall’Irlanda ed ancora “respiriamo” la profondità dei paesaggi che abbiamo avuto modo di ammirare in poco più di una settimana…

In tanti ci avete chiesto come abbiamo strutturato l’itinerario e quali sono state le tappe affrontate giorno per giorno: oramai conoscete la “densità” delle nostre avventure… quindi potete crederci se vi diciamo che alla sera eravamo letteralmente “sazi” di tutte le cose viste… e scarichi come pile esauste!

Fatta questa premessa doverosa, non meravigliatevi di quante cose abbiamo avuto l’opportunità (e la fortuna!) di vedere… e quanto alcune di esse abbiano sorpreso anche noi, quasi fossero frutto di una sovrannaturale “regia delle coincidenze”… come ad esempio arrivare al Fanad Lighthouse giusto in quegli attimi in cui proprio lì davanti un’orca ed una foca danzavano e giocavano tra le onde!

Ma iniziamo dalla fase di progettazione: internet, guida Mondadori ed un numero imprecisato di diari di viaggio online sono stati i punti di partenza per decidere cosa avremmo voluto vedere e cosa potevamo (per questa volta) saltare.

Scelti punti di interesse abbiamo studiato le tempistiche: gli orari di entrata (se c’erano) ed i tempi di percorrenza da un posto all’altro (considerando un 10% in più per eventuali imprevisti) così da decidere in che zona passare la notte.

Abbiamo anche cercato di arrivare in alcune location in momenti specifici della giornata, per godere della luce migliore: in Irlanda del Nord, infatti, seguendo il tragitto su strada sarebbe stato logico visitare prima il Dunluce Castle, poi The Giant’s Causeway, poi il ponte sospeso e, rientrando in direzione Irlanda, The Dark Edges… ma avremo visitato i primi tre con la luce del giorno e la strada ripresa anche dal Trono di Spade la sera, quando la luce non le avrebbe reso onore. Abbiamo optato quindi per invertire il giro… arrivando così ad ammirare uno splendido tramonto al The Giant’s Causeway ed al Dunluce Castle!

Avevamo anche due desideri da realizzare… (1) dormire in un cottage tipico irlandese con il tetto in paglia e (2) dormire in un autentico castello… e potevamo non avverarli?

😉 …naaaaaa!

Ecco qui di seguito, quindi, il nostro intensissimo itinerario e, di seguito, le strutture per la notte…

  • 1° Giorno:

    • Volo pomeridiano Venezia -> Dublino ( 2 h e 50 min di volo)
    • Noleggio macchina e spostamento fino a Tullow (tragitto di 2 ore )
    • Sistemazione per la notte al Mount Wolseley Hotel Spa & Resort
  • 2° Giorno: 

    • partenza per Rock Of Cashel (tragitto di 2 h 15 min) – visita alle rovine (1 h)
    • Blarney Castle (tragitto 45 min) – visita al castello e ai giardini (1 h)
    • partenza per Kenmare (tragitto 1h 20 min)
    • Sistemazione per la notte al B&B Lyssiclearig Thatched Cottage
  • 3° Giorno:

    • Itinerario del Ring of Kerry:
      • Derrynaine Bay (tragitto di 1 h)
      • Skellig Ring (da Ballinskelligs fino a Portmagee, passando per le Kerry Cliffs (circa 2h)
    • Valentia Island: Fogger Cliffs e Knight’s Town (circa 1h 30 min)
    • partenza per Adare (tragitto di 2h e 20 min)
    • Sistemazione per la notte al Fitzgeralds Woodlands House Hotel
  • 4° Giorno:

    • visita alla cittadina di Adare
    • partenza per Cliffs Of Moher (tragitto di 2 h e 15 min)
    • Dunguaire Castle (tragitto di 1h)
    • partenza per il Ballynahinch Castle (tragitto di 1h 30 min)
    • Sistemazione per la notte al Ballynahinch Castle Hotel
  • 5° Giorno:

    • partenza per la Dog’s Bay attraverso la suggestiva Sky Road (30 min)
    • Kylemore Abbey (tragitto di 1h e 30 min)
    • partenza per Rossnowlagh (circa 3h)
    • Sistemazione per la notte al Sandhouse Marine & SPA
  • 6° Giorno:

    • partenza per il Castello di Donegal (tragitto di circa 30 min) + visita al castello (altri 30 min)
    • Glenveagh National Park (tragitto di circa 1h e 15 min) + passeggiata andata/ritorno fino al Castello, all’interno del parco (3h circa)
    • partenza per il Fanad Head Lighthouse (1h circa)
    • rientro a Carrigart (30 min) e sistemazione per la notte presso il Sonas Bed and Breakfast
  • 7° Giorno:

    • Da Carrigart, giro della penisola di Rosguill (circa 1h)
    • partenza per The Dark Edges in Irlanda del Nord (2h e 20 min)
    • Carrick a Rede Rope Bridge (40 min)
    • partenza per The Giant’s Causeway (45 min… più circa 25 minuti per cambiare una gomma all’auto!) in tempo per l’inizio del tramonto…
    • …seconda parte del tramonto al Dunluce Castle (15 min da Giant’s Causeway)
    • rientro in Irlanda, direzione la penisola di Inishowen (circa 1h e 30 min) e sistemazione per la notte nei pressi di Culdaff, all’ Inishfree B&B
  • 8° Giorno :

    • visita a Capo Malin (il punto più a nord di Irlanda), nella penisola di Inishowen
    • partenza per NewGrange e Knowth (3:15 ora)
    • Rientro a Dublino (50 minuti) – Sistemazione per la notte
  • 9° /10°/11°/12° Giorno:

    • A Dublino, tre giorni di training all’interno della convention internazionale di Herbalife + (generalmente la sera) visita della città
  • 13° Giorno:

    • Volo mattutino Dublino -> Venezia (2 h e 50 min di volo)

ALLOGGI:

Tullow (Giorno 1) – Mount Wolseley Hotel Spa & Resort

Kenmare (Giorno 2) – B&B Lyssiclearig Thatched Cottage

Adare (Giorno 3) – Fitzgeralds Woodlands House Hotel

Galway (Giorno 4) – Ballynahinch Castle Hotel

Rossnowlagh (Giorno 5) – Sandhouse Marine & SPA

Carrigart (Giorno 6) – Sonas Bed and Breakfast

Insishowen/Culdaff  (Giorno 6) – Inishfree B&B

Dublino (Giorno 7/8/9/10/11/12) – Best Western Plus Academy Placa

 


COSA VOLEVAMO VEDERE:

Rock of Cashel:

Situato nel Tipperary, viene spesso chiamata anche Rocca di San Patrizio. E’ uno dei siti archeologici più famosi di tutta l’Irlanda.

Molto affascinante e misteriosa, ci ha accolto come prima tappa del nostro “on the road” in questa bellissima terra.

Una leggenda narra  che la Rocca sia stata donata alla chiesa da un Re irlandese pagano grazie all’opera di San Patrizio. Durante il battesimo del re, il santo per sbaglio avrebbe colpito con il suo pastorale un piede del sovrano, il quale, immaginando facesse parte del rituale quale prova di coraggio, afferrò il bastone e si trafisse il piede!

Insomma, un posto ricco di storia e di fascino, pur tra leggende e miti.

Costo biglietto per adulto: 7 Euro

Blarney Castle:

Questo bellissimo castello si trova nella contea di Cork e oltre alla sua imponenza è conosciuto per la famosa Blarney Stone (“pietra di Blarney”) o pietra dell’eloquenza!

Una leggenda infatti dice che, se baciata, donerebbe appunto il dono dell’eloquenza… la storia di questa pietra ha più versioni… senza dubbio però, quella che più piace agli abitanti della zona è che questa pietra fosse il famoso trono degli Imperatori di un tempo, usato subito dopo la loro proclamazione…

Pato non è riuscito a resistere alla prova… e, a testa in giù, fece scoccare il bacio… 😉

Oltre al castello è piacevole soffermarsi per una vista ai giardini.. non perdete il “circolo dei Druidi”, la “caverna della Strega” e i “gradini dei Desideri”.

Costo biglietto per adulto: 14 Euro

Dunguaire Castle:

Il momento più bello per visitare questo castello? Al tramonto… i colori e l’atmosfera diventano magici ed esageratamente romantici.

Si dice essere il castello può fotografato d’Irlanda e nonostante sia del XVI secolo è tra i pochi manieri quasi intatti grazie alle continue opere di ristrutturazione.

Nei periodo estivo è possibile gustare ottime cene a suon di musica medievale. Per noi è stata una brevissima visita di passaggio in quanto il castello stava per chiudere… ma ne vale la pena anche solo per un paio di foto…

Costo biglietto: 6 Euro

Dunluce Castle (IRLANDA DEL NORD):

Sulla costa settentrionale dell’Attrim si trovano le rovine di questo bellissimo castello.

Risalente al XIII Secolo, appartenuto per anni alla famiglia Mac Donnel, si erge su un promontorio a picco sul mare regalando scorci incredibili e suggestivi.

Abbiamo avuto la fortuna di arrivare in tempo per scattare delle foto al tramonto… e siamo rimasti incantati dai colori e dai rumori del mare che riecheggiavano tra le rovine delle stanze e lungo i vari cunicoli.

Creato come roccaforte ancora oggi domina la costa con la sua imponenza!

Costo biglietto: 5 Sterline

Donegal Castle

E’ una bellissima costruzione medioevale situata nella cittadina del Donegal.

Per noi è stata una piacevole scoperta mentre ci dirigevamo verso il Glenveagh National Park. Si può vistare con un tour guidato o come abbiamo fatto noi in piena autonomia.

All’ingresso danno un foglio con tutte le spiegazioni in italiano cosi da  facilitare la visita e apprezzarne le varie sale.

Il castello si trova sulle sponde del fiume Eske e si pensa risalire al XV secolo, abitato fin da subito dalla famiglia O’Donnell per poi essere abbandonato nel 1611 a causa della guerra dei nove anni.

Ora adibito a museo, è visibile tutto l’anno. Occhio agli orari di apertura e chiusura perchè gli orari sono ridotti nel periodo invernale.

Wild Atlantic Way:

Questa recentissimo itinerario di 2500 Km parte dall’estremo sud della costa ovest dell’Irlanda, nella Contea di Cork a Kinsale, fino alla punta settentrionale dell’isola, nella Contea di Donegal, a Malin Head.

Siamo riusciti a seguire questo percorso per lunghi tratti, ammirando appieno le bellezze del Ring Of Kerry e  la ventosa e surreale Scenic Route nel Northwest del Donegal…

Un consiglio: appena arrivate in Irlanda, entrate in un ufficio del Turismo e chiedete i libricini della Wild Atlantic Way… sono utilissimi come mappe e piccole guide per ogni percorso.

Di questo suggestivo itinerario ve ne parleremo con più calma in un blog dedicato.

Glenveagh National Park:

Un posto che sembra uscito da una favola… colori e riflessi da togliere il fiato! Situato nella contea del Donegal è il secondo parco nazionale più grande d’ Irlanda.

All’interno dei  parco si trova il Glenveagh Castle e i suoi giardini. La vista del lago è incantevole: vi si riflettono piante e arbusti creando un’atmosfera magica e quasi onirica..

Connemara National Park:

Ci si può perdere tra brughiere e laghetti… E’ la cornice perfetta di un antico quadro Irlandese! Noi abbiamo avuto davvero pochissimo tempo da dedicarvi (da approfondire meglio in un prossimo viaggio!) ma siamo riusciti a scattare qualche foto nei pressi della  bellissima Killemory Abbey…

Fanad Head Lighthouse – DONEGAL

E’ un faro da cartolina e siamo davvero stati incredibilmente fortunati a vedere un’orca nuotare nelle acque antistanti… ed una foca giocare tra le onde!

Nella parte costiera più a Nord del Donegal si trova questo misterioso faro, qui trovate maggiori dettagli!

L’Irlanda è ricca di scorci meravigliosi sul mare e le sue scogliere sono conosciute in tutto il mondo per la loro unicità! Noi siamo riusciti a visitarne alcune…

Kerry Cliffs

Da queste imponenti scogliere si gode di una vista spettacolare sulle Skellig Islands. Sono alte circa 300 metri e sono una tappa “obbligata” se si percorre il Ring of Kerry.

Fogher Cliffs:

Alte più di 600 piedi (circa 180 metri) regalano una bellissima vista dalla “Valentia Island” . La strada per arrivarci è molto bella e scenografica… preparatevi ai tantissimi greggi di pecore…

Cliffs Of Moher:

Oltre a essere le più conosciute, sono anche ritenute le più maestose!
Tanti sentieri permettono di catturare la loro bellezza da vari punti panoramici. Si riesce facilmente a percorrere i diversi itinerari comodamente in 2/3 ore e vi è un grandissimo parcheggio che evita di doversi preoccupare del grande afflusso turistico. Un consiglio? Preparatevi al vento con guanti, sciarpa e un buon K-way.

{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('twitter'); } }); jQuery('#facebook').sharrre({ share: { facebook: true }, template: '
{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('facebook'); } }); jQuery('#googleplus').sharrre({ share: { googlePlus: true }, template: '
{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, urlCurl: 'http://www.herbapatistyle.com/wp-content/themes/fullby-premium/js/sharrre.php', click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('googlePlus'); } }); jQuery('#pinterest').sharrre({ share: { pinterest: true }, template: '
{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, buttons: { pinterest: { description: 'Irlanda 2017: il nostro itinerario!',media: 'http://www.herbapatistyle.com/wp-content/uploads/2017/03/IMG_8016-watermark.jpg' } }, click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('pinterest'); } }); });

By



2 Commenti

  1. Carlotta Pozzetti ha detto:

    Meraviglia di percorsi e paesaggi.
    Forse l’hai scritto e non ci ho fatto caso…soldi spesi? di tutto quello che hai visto, cosa salteresti contando una settimana di viaggio, non di più?
    grazie

    • HerbaPatiStyle ha detto:

      Ciao Carlotta 🙂 Ti dico cosa è stato imperdibile… Il Glenveagh National Park (un sogno), il faro nel nord del Donegal (mi sentivo in un film), Irlanda del Nord (incredibile per i paesaggi e i tramonti), e dormire nel castello nel Connemara. Queste sono le cose che più ci hanno conquistato e che ci hanno fato sentire in Irlanda.. quella che sempre si immagina.
      Per il budget difficile dirlo con precisione considera sui 1000 euro a testa (voli, auto, alloggi e escursioni)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.