Cappadocia, Turchia

Su una Mongolfiera nei cieli della Cappadocia!

28 Mag , 2016  

Quando in internet cercavamo foto sulla Cappaddocia, la prima cosa che saltava agli occhi erano delle bellissime mongolfiere colorate che ricoprivano tutto il cielo al sorgere del sole: dopo averne ammirato una decina abbiamo subito capito che un’esperienza del genere non potevamo assolutamente perderla…

Abbiamo quindi cominciato a cercare in internet con quale compagnia potevamo fare il nostro primo viaggio in mongolfiera… pensavamo di scegliere tra tre o quattro società, invece le opportunità erano davvero tante: abbiamo contato più di 24 aziende che offrono questo servizio in Cappadocia!

Dovevamo quindi scegliere in base ad un altro criterio: le recensioni di altri viaggiatori…

Come sapete, leggiamo molto le opinioni su Tripadvisor e noi stessi cerchiamo di utilizzarlo per essere d’aiuto ad altre persone che cercano di farsi un’idea su hotels, ristoranti, escursioni, ecc.

Una di queste compagnie non solo aveva delle ottime recensioni, ma in qualche modo ci ha colpito per la professionalità che traspariva dalle parole di chi aveva già provato quest’esperienza… la Voyager Balloons.

IMG_1141-watermark

Ok, decisione presa…! Da quell’istante, pensando al volo che avremmo fatto all’alba con quell’aria frizzantina del mattino presto, abbiamo cominciato subito a sentire quel mix di adrenalina e eccitazione.. di paura e felicità!

Ricordo da bimba che avevo letto un libro che parlava di un uomo che aveva fatto il giro del mondo su una mongolfiera..

E io tra quelle righe fantasticavo e sognavo di essere su quel cesto e poter guardare con il naso all’in giù le case, le persone che diventano sempre più piccole a ancora più piccole…!

E ora questa fantasia sarebbe divenuta realtà!

Ma ora iniziamo a raccontare “dalla A alla Z” la nostra esperienza!

La sera prima ci hanno comunicato l’orario in cui ci sarebbero venuti a prendere l’indomani mattina al nostro albergo: sapevo che la sveglia avrebbe suonato presto, ma non pensavo così presto… le 4:00 del mattino!

Il “pickup time” era infatti alle 4.20…

Con gli occhi ancora assonati e i segni del cuscino stampati ancora sul volto ci siamo fatti trovare pronti puntuali nella Hall, già convinti del fatto che avremmo atteso comunque un po’ …invece incredibilmente hanno spaccato il secondo!

Una volta fatto il giro negli altri Hotel a prendere le altre persone, ci hanno accompagnato nel loro ufficio. In realtà Goreme non è grandissima, quindi il tragitto è stato breve.

La Voyager Balloons si trova in una posizione perfetta perché è proprio al centro di Goreme, nella via della passeggiata tra negozietti e ristorantini, a pochi passi dalla fermata dei taxi.

IMG_1140-watermark

Ci hanno offerto una colazione molto ricca mentre altri pulmini portavano li altri “flyers”…e le gambe cominciavano a tremare: nel giro di pochi minuti saremo davvero stati su una “cesta” tenuti in aria da un pallone a vedere una delle albe piu belle della nostra vita!

Detto fatto: ci hanno nuovamente fatto salire in pulmino e portati nella zona in cui potevamo assistere al gonfiaggio dei palloni.

Era ancora piuttosto buio tutto attorno a noi… ed era cosi affascinante vedere questi “balloons” che pian piano prendevano forma e si sollevavano sotto la spinta di fiammate calde e colorate!

IMG_1151

L’organizzazione è stata perfetta! Erano velocissimi e disponibilissimi per ogni nostra domanda…

Il momento tanto atteso era arrivato, ci hanno fatto strada per farci salire sul “cestone”…vi rendete conto?? UN CESTONE!

IMG_1161-watermark

Ma neanche il tempo di pensarci troppo su ed eccoci dentro, pronti a partire…

Il pilota ha cominciato a darci qualche regola di sicurezza, ad esempio la posizione da tenere per l’atterraggio (quasi rannicchiati e con le mani che tenevano le corde davanti a noi)…

Il sole cominciava a illuminare la giornata e con quel “soffio” cosi unico che produceva il fuoco dentro il pallone, eccoci sollevarci dal suolo…

IMG_1165-watermark

Il pilota sorrideva, questo ci tranquillizzava, e ci ha comunicato che il volo sarebbe stato di circa 1h e 30m… dieci minuti in più o in meno, in base alle condizioni del vento…

IMG_1296-watermark

Felicissimi, tenendoci ai bordi del “cestone”, cominciammo a guardare sotto di noi le persone e i pulmini che ci avevano portato li sempre più piccoli e lontani… il “decollo” è stato quasi impercettibile, avevamo davvero la sensazione di essere sospinti dolcemente dal vento…

IMG_1328-watermark

Attorno a noi tantissime mongolfiere, sia sotto che sopra, che coloravano il cielo.

Ecco lo spettacolo più incredibile: iniziammo a sorvolare i “camini delle fate” che, visti da questa prospettiva unica, apparivano così belli da lasciarci a bocca aperta!

IMG_1272-watermark

Il sole iniziava a salire colorando i nostri visi e le conformazioni rocciose sotto di noi…

Era tutto cosi magico… ed ecco che alla memoria tornavano i ricordi di quel libro sul giro del mondo… le foto di quella mongolfiera che sorvolava i cieli dei vari continenti …e così anche noi, che eravamo li a gustarci quel momento cosi speciale e unico, sorvolando la Rose Valley e la Red Valley…

IMG_1180-watermark

Il pilota ci spiegava come faceva a “guidare” la mongolfiera: in sintesi, a ogni altezza c’erano dei venti che tiravano in direzioni diverse e lui a seconda di dove voleva andare saliva o scendeva..

IMG_1277

E che dire di quando si è abbassato cosi tanto da volare proprio DENTRO alla Rose Valley, infilandosi tra i camini delle fate!

IMG_1201-watermark

Ogni tanto guardavamo il pilota quasi per suggerirgli… “attenzione, sollevati che c’è una roccia” e lui con la sua padronanza sorrideva e cercava di farci capire che era tutto sotto controllo! Che sensazioni straordinarie!

Io e Pato abbiamo fatto tantissime riprese e foto… e non vediamo l’ora di editare i video per farvi vivere con noi quella magica esperienza nei nostri vlog sulla Cappadocia!

A metà del volo, l’adrenalina lasciava il posto ad un senso di felicità e gratitudine.

IMG_1325-watermark

Superata la Rose Valley, ci siamo abbassati così tanto da avere la sensazione di “sfiorare” una strada dove passavano le macchine di servizio delle varie mongolfiere che dal basso ci salutavano, incredibile la bravura del pilota per aver gestito cosi bene l’intero volo e per averci fatto vivere sensazioni e emozioni uniche!

Ful4lSizeRender

Ma eccoci arrivare vicino al nostro “landing site”: l’organizzazione è articolata… il pulmino che ci aveva portato fino al punto di decollo si era già fatto già trovare nella zona dell’atterraggio… 2 addetti della Voyager Ballons corrono sotto la mongolfiera che pian piano si abbassa… il pilota lancia una corda e loro iniziano a “guidare” la mongolfiera pian piano fino al carrello, dove andrà ad “adagiarsi” il cestone…

IMG_1365-watermark

Incredibile! Il cesto si è “seduto” sul carrello… grande esattamente quanto il cesto stesso: precisione millimetrica!

Naturalmente l’applauso al pilota è stato doveroso!

Ma non era ancora finita la nostra esperienza: infatti per noi avevano preparato un brindisi di fine volo ed un attestato e, chi desiderava poteva scegliere la sua foto scattata pochi minuti prima del decollo.

Chiaramente noi l’abbiamo presa “al volo”! J

FullSizeRe5nder-watermark

Il brindisi con una bottiglia di champagne, così ci hanno raccontato, è una tradizione che proviene dal primissimo volo con il “pallone” mai effettuato: fu un’esperienza così provante che alla fine vollero brindare per festeggiare il ritorno “sani e salvi”…

FullSi6zeRender-watermark

FullSgizeRender-watermark

Ovviamente erano “palloni” di altri tempi…

Infatti è stato bello concludere questo viaggio in mongolfiera con il pilota che ci ha fatto toccare i vari strati di materiale del pallone mentre pian piano lo sgonfiavano per riportarlo in sede: nella parte alta incredibimente sottile e resistente, di materiale più spesso ed ignifugo nella parte inferiore…

FullSizeRender-watermark

Qualche piccolo consiglio:

(1) Non bisogna dare per scontato che le mongolfiere volino tutti i giorni… le autorità turche sono molto attente ad autorizzare i voli solo in condizioni di massima sicurezza, per cui voi prenotate dall’Italia il giorno che preferite (così vi assicurate un posto), sapendo che comunque la certezza del volo ci sarà il giorno prima quando le previsioni dei venti saranno molto attendibili.

Siate elastici a possibili cambiamenti, l’ideale è avere almeno 2 o 3 giorni disponibili in cui eventualmente “riallocare” il volo.

In ogni caso, se avete dei tour giornalieri programmati, sappiate che partono tutti tra le 9.30 e le 10.00, mentre il ritorno in hotel dopo il volo in mongolfiera è al massimo alla 8.30: sarete sempre in tempo per qualsiasi attività!

(2) il primo giorno che arrivate chiedete al vostro hotel di contattare la compagnia che avete scelto per il giro in mongolfiera… e comunicate a quest’ultima dove siete alloggiati: tra di loro comunicano continuamente per assicurarsi che siate informati del pickup time, delle condizioni meteo e di eventuali variazioni: percepirete una macchina organizzativa collaudata ed efficiente!

(3) Abbigliamento: portate con voi una felpa o una giacca un po’ pesante e soprattutto per le donne meglio mettere i pantaloni: salire sulla mongolfiera non è facile in gonna… perché si “scavalca” il cesto.

Uscendo la mattina presto dall’albergo per fare l’alba a 1000 metri di altezza richiede che abbiate con voi qualcosa di caldo e confortevole (ve lo sottolineiamo perché noi invece eravamo con una maglietta a manica corta!!!)

{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('twitter'); } }); jQuery('#facebook').sharrre({ share: { facebook: true }, template: '
{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('facebook'); } }); jQuery('#googleplus').sharrre({ share: { googlePlus: true }, template: '
{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, urlCurl: 'http://www.herbapatistyle.com/wp-content/themes/fullby-premium/js/sharrre.php', click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('googlePlus'); } }); jQuery('#pinterest').sharrre({ share: { pinterest: true }, template: '
{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, buttons: { pinterest: { description: 'Su una Mongolfiera nei cieli della Cappadocia!',media: 'http://www.herbapatistyle.com/wp-content/uploads/2016/05/IMG_1272-watermark.jpg' } }, click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('pinterest'); } }); });

By



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.