Irlanda

Irlanda 2016: un meritato riposo all’Inishfree!!!

13 Feb , 2017  

Era tardi quando siamo arrivati in questo carinissimo B&B, situato nella penisola di Inishowen.

L’itinerario della giornata era stato molto intenso: al mattino abbiamo visitato la penisola di Rosguill (Irlanda) per poi entrare in Irlanda del Nord e toccare fugacemente alcuni dei siti più belli della zona: The Dark Edges, una stradina molto suggestiva nella campagna intorno a Ballymoney, che è comparsa anche in alcune scene della serie “Il Trono di Spade” (Games of Thrones, in inglese)…

Carrick-a-Ride Rope Bridge, il luogo più ventoso dell’Irlanda del Nord, ideale per costruire uno spettacolare ponte sospeso 😉

…ed infine il Sentiero dei Giganti (Giant Causeway)

ed il Dunluce Castle, dove abbiamo avuto l’opportunità di “catturare” un tramonto strabiliante sul mare…

Si, non ci siamo fatti mancare niente… neppure l’esperienza di “saltare allegramente” con l’auto sopra un marciapiede Nord-Irlandese, far scoppiare la gomma anteriore sinistra (yes! …guida a destra, quindi carreggiata a sinistra!) ed ingaggiare una sfida per cambiarla a tempo di pit-stop proprio mentre il sole iniziava a scendere dipingendo di rosso/arancione le scogliere!

(tra parentesi… dobbiamo veramente ringraziare quel “sant’uomo” della casa di fronte che, vedendoci “impanicati” con la ruota incastrata nella sua sede, si avvicinò divertito per capire l’origine del problema e, dopo attenta ed esaustiva analisi della situazione – durata 1 nanosecondo – ha fatto letteralmente schizzare via il cerchione con un calcio che a dir poco ha fatto soffrire il crick…! Non fosse stato per lui ed il suo modo di fare “squisitamente pratico”, eravamo ancora li…!)

Quindi… dicevamo… la giornata era stata molto intensa ed avevamo proprio voglia di rilassarci qualche minuto prima di cenare, possibilmente in un luogo confortevole ed accogliente… e così è stato: la proprietaria dell’Inishfree, Elaine, ci ha accolti in modo caloroso: ci ha mostrato gli ambienti della casa (che avremmo però visitato con più calma l’indomani mattina) e accompagnati alla nostra stanza, la “Crystal Room”…

La stanza era arredata finemente, con particolari eleganti e ricercati, e molto, molto spaziosa. Spiccavano i dettagli di cristallo che arricchivano il letto…

Giusto il tempo per rinfrescarci, che eravamo nuovamente pronti per scoprire cosa ci avrebbe riservato la serata… ma di certo non immaginavamo che nella sala a fianco vi era una tavola imbandita ad aspettarci!

Elaine aveva preparato una cena davvero speciale… e la loro compagnia ci ha regalato quella sensazione di “sentirsi a casa” nonostante ci fossimo conosciuti solo da pochi minuti!

Elaine e Dave sono stati di grandissimo aiuto per mettere a fuoco ciò che la penisola di Inishowen ci poteva offrire l’indomani mattina, nel brevissimo tempo a disposizione… ma hanno fatto ben di più, accompagnandoci personalmente con la loro auto nei luoghi più belli, permettendoci di risparmiare tempo prezioso!

Tanta gentilezza merita davvero uno speciale encomio… chi viaggia attraverso itinerari intensi, assetato di cose da vedere, comprende bene quanto possa essere stata preziosa la loro disponibilità!

Ma procediamo un passo alla volta…

Ci svegliammo al mattino presto, con la sensazione di aver dormito per una settimana intera: eravamo letteralmente “affondati” in un sonno profondo e ristoratore… che però insisteva ad “avvinghiarci” nonostante fosse già suonata la sveglia! Uhm.. colpa del letto troppo comodo… 😉

Usciamo dalla stanza e andiamo nella sala adibita per la colazione: il menu era molto ricco, ma per stare leggeri ci siamo “orientati” alla frutta: ricordiamo come fosse ieri il gusto delle more… una meraviglia!

Bene! Ora eravamo pronti a partire alla scoperta della parte più a nord della “Inishowen Peninsula”!

Il percorso suggerito da Dave ci conduceva infatti fino a Capo Malin, il punto più settentrionale d’Irlanda, dove ancor oggi è visibile la scritta “EIRE” (fatta con delle pietre) che durante la seconda Guerra Mondiale stava a segnalare che quello era territorio neutrale agli aerei che sorvolavano la zona…

…ma dei luoghi visitati in questa incantevole penisola ve ne parleremo in un altro blog…!

{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('twitter'); } }); jQuery('#facebook').sharrre({ share: { facebook: true }, template: '
{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('facebook'); } }); jQuery('#googleplus').sharrre({ share: { googlePlus: true }, template: '
{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, urlCurl: 'http://www.herbapatistyle.com/wp-content/themes/fullby-premium/js/sharrre.php', click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('googlePlus'); } }); jQuery('#pinterest').sharrre({ share: { pinterest: true }, template: '
{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, buttons: { pinterest: { description: 'Irlanda 2016: un meritato riposo all’Inishfree!!!',media: 'http://www.herbapatistyle.com/wp-content/uploads/2017/02/IMG_8982.jpg' } }, click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('pinterest'); } }); });

By


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.