Irlanda

GhostBus Dublino: un’esperienza… “terrificante”!

30 Gen , 2018  

La Capitale d’Irlanda by night? Si, ma sul GhostBus Dublino!

Durante il nostro tour in Irlanda, non potevamo perderci un’occasione così: fare un giro notturno per le vie più paurose della città, a bordo di questo incredibile pullman adibito ad attrazione!
A dirla tutta, non avevamo mai partecipato ad un”uscita” del genere e quindi non sapevamo cosa ci avrebbe riservato: sarebbe stato davvero… terrificante???

Beh, diciamo che già al momento di salire nel bus qualcosina ci ha lasciato presagire che le emozioni sarebbero state forti: non abbiamo fatto in tempo a fare i primi gradini… che da una sezione nascosta al piano terra é uscito di colpo un tipo con una maschera da morto ammazzato, che per poco non ci fa rizzare i capelli!

GhostBus Dublino

GhostBus Dublino

E dopo che l’adrenalina ha iniziato a scorrere abbondante nelle vene, siamo finalmente saliti al piano superiore, organizzato come un piccolo teatro con le tende diligentemente chiuse…

…ed è qui che è comparso colui che ci avrebbe accompagnato nel tour tra i luoghi più misteriosi di Dublino… ma, aspetta… non era forse la “simpatica canaglia” di prima???

GhostBus Dublino

Vestito con un camice bianco stile scienziato pazzo e brandendo un busto umano opportunamente squartato…

…ha iniziato a raccontarci alcune tra le vicende più cruente della storia della città. Al di là della ricchezza di dettagli (meglio non essere di stomaco debole!), la cosa che più ci ha fatti restare incollati alla poltrona a fissarlo con la massima attenzione è stata senza dubbio la sua inquietante mimica facciale!

Se avete visto la serie TV “Lost”, ricorderete senz’altro il personaggio di Ben Linus con i suoi occhi quasi fuori dalle orbite… ecco, diciamo che costui aveva gli occhi ancora più spiritati!

Arriviamo quindi al Castello di Dublino, che a quell’ora è completamente deserto…

GhostBus Dublino

E’ stato veramente “singolare” passeggiare attraverso la piazza interna del Castello… con le nostre ombre che si stagliavano lunghe sulle pareti!

Ecco la Torre degli Annali… l’unica delle quattro originarie del 1204 ad essere resistita all’incendio di fine 17° secolo…

GhostBus Dublino

GhostBus Dublino

Entriamo da una porticina ed attraversiamo alcune sale espositive nelle quali poter apprende la storia del Castello, fino ad arrivare alla sala in cui si narra l’epoca in cui la torre, con mura spesse fino a 5 metri, ha avuto funzione di prigione…

GhostBus Dublino

Salutiamo quindi la signora dentro la gabbietta ed andiamo oltre… fino a farci un selfie con mister barbabianca ed il suo ghigno tutt’altro che rassicurante, per poi rientrare sul GhostBus Dublino…

GhostBus Dublino

Eh, già… nelle foto ci vedete sorridenti? Tutta scena… ridevamo per non urlare dalla paura! 😉

A quel punto, come avremmo mai potuto perderci una invitante capatina all’interno di bel cimitero celtico, tetro ed isolato… e tutto per noi? Sia mai…!

GhostBus Dublino

Così, dopo aver immortalato il nostro ingresso nel camposanto con una foto dove Pato da un lato faceva una risatina isterica ed il “maledetto” dall’altro invece se la sghignazzava sotto i baffi… ci siamo avventurati tra i vicoli… dove le lapidi erano quasi interamente inghiottite dall’edera e di tanto in tanto era possibile scorgere delle tombe secolari…

GhostBus Dublino

Tutto qui? Noooo! Il nostro “amicone” addirittura invita Pato a provare il comfort di una autentica bara dell’epoca, opportunamente provvista di finestrella dalla quale, un tempo, i becchini rimuovevano i corpi putrefatti dei defunti per riciclare le bare, piantando loro un gancio da macellaio sotto al mento per tirarli su…

GhostBus Dublino

…beh, almeno loro non avevano gli occhi sbarrati come Pato mentre si domandava se quel gancio si sarebbe o meno allontanato dal suo pomo d’Adamo!

GhostBus Dublino

Ci è voluto un po’, ma alla fine il “mascalzone” ne ha avuto abbastanza di raccontare le amabili tecniche dell’uso di quell’uncino e ha lasciato che Pato risalisse sul GhostBus Dublino…

…ma solo dopo aver preteso che di quanto accaduto quella notte se ne narrasse a dovere: ecco perchè ve ne parliamo… sia mai non che lo facciamo arrabbiare sul serio! 😉

E per non rischiare nemmeno un po’… vi scriviamo anche il link dove potete sapere tutto, ma proprio tutto del GhostBus Dublino, il tour più “terrificante” d’Irlanda: https://dodublin.ie/city-sightseeing-tours/ghostbus

Buon divertimento… ahh ha ahhhh!!!

{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('twitter'); } }); jQuery('#facebook').sharrre({ share: { facebook: true }, template: '
{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('facebook'); } }); jQuery('#googleplus').sharrre({ share: { googlePlus: true }, template: '
{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, urlCurl: 'http://www.herbapatistyle.com/wp-content/themes/fullby-premium/js/sharrre.php', click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('googlePlus'); } }); jQuery('#pinterest').sharrre({ share: { pinterest: true }, template: '
{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, buttons: { pinterest: { description: 'GhostBus Dublino: un’esperienza… “terrificante”!',media: 'http://www.herbapatistyle.com/wp-content/uploads/2018/01/IMG_9095.jpg' } }, click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('pinterest'); } }); });

By



7 Commenti

  1. Giulia Meo ha detto:

    Son stata un mese in Irlanda, la conosco millimetro per millimetro, neanche fosse il mio Paese natale. Tra tutte l’esperienze fatte questa é proprio quella che ho voluto saltare, sarà che mi faccio sopraffare dalla paura troppo facilmente, eppure di stomaco sono una ragazza forte tanto da stare nelle sale operatorie per ore. Mi è bastato prendere una sera un bus locale da sola per aver timore, figuriamoci questo. Ma non scoraggiamoci d’animo. Dublino soprattutto è un’incantevole città, tutta pianeggiante, dove poter passeggiare, pedalare e piena di graziosi locali dove poter gustare una deliziosa Guinness a qualsiasi ora del giorno. Ogni vicolo è particolare a modo suo e rispetto ad altre città è molto tranquilla, soprattutto dopo le 18 quando i negozi chiudono. Piena di attrazioni turistiche e monumenti, offre dal giro in un autobus vichingo alla visita di una delle più antiche librerie, il Trinity College. Dal centro della città é facile spostarsi, sia tra le mura, sia fuori, avventurandosi nei trrritori più rurali e mozzafiato. Paesini vicini danno la sensazione di essere tornati nel Medioevo. #IrishMood

  2. Maria Teresa ha detto:

    Che coraggioso …entrare in una gara ,come si dice …nemmeno morta 😀😁 comunque complimenti ragazzi era come stare lì con voi . 👌😍😘

  3. Barbara Beltrami ha detto:

    Fantastico:quest’avventura nel Ghost-bus la vorrei proprio fare!!😁😁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.