Stati Uniti

Camping alla Monument Valley!

16 Lug , 2017  

Senza dubbio una delle esperienze più emozionanti, nella parte “on the road” del nostro viaggio negli States, è stata quella di campeggiare in alcuni tra i più suggestivi parchi Americani: il Bryce Canyon, la Monument Valley ed il Grand Canyon.

Sono stati tutti e tre memorabili… ma ce n’è uno tra questi che, più degli altri, ci ha lasciato a bocca aperta ed ha conquistato un posticino particolare nel nostro cuore: la Monument Valley!

Se siete già stati in questo luogo all’interno della nazione Navajo, ne avrete sicuramente apprezzato la bellezza “disarmante”… oltre a subirne il fascino “western style”: non a caso, è una tra le location più “sfruttate” dal punto di vista cinematografico…

Lo spettacolo inizia già percorrendo la U.S. Route 163 che da Bluff porta fino a Kayenta…

la striscia d’asfalto caldo che attraversa la pianura rossa a cavallo del confine tra Utah ed Arizona taglia in due il paesaggio da nord-est a sud-ovest e, al contrario di quanto si possa pensare. è una strada piuttosto trafficata (ci è voluta più di mezz’ora per questo scatto!)

L’idea di “piantare la tenda” alla Monument è nata, inizialmente, come una soluzione di ripiego. L’hotel “The View” (il più conosciuto ed anche l’unico in posizione panoramica sull’altura innanzi al Tribal Park) era, purtroppo, al completo…

Avremmo potuto decidere di dormire a Kayenta, ma avevamo un nostro piccolo sogno nel cassetto: svegliarci all’alba e vedere dal letto il sole sorgere dietro i “Mittens”…

Da sinistra a destra, il West Mitten Butte, l’East Mitten Butte e il Merrick Butte, così come si ammirano dalle piazzole del campground…

Abbiamo quindi dato un’occhiata su internet all’area destinata al campeggio, cercando di recuperare più immagini ed info possibili e ne siamo presto diventati entusiasti…

…le piazzole sono posizionate sullo stesso crinale dove è collocato l’hotel, con una vista mozzafiato sulla valle e con tutti i servizi necessari per passarci la notte agevolmente (bagni a 2 minuti a piedi, area parcheggio adiacente e wi-fi).

Insomma, l’ingrediente principale per farci assistere “in prima fila” all’alba sulla Monument Valley c’era… ora dovevamo capire come organizzarci con l’attrezzatura…

Avevamo necessità della tenda, dei materassini, dei sacchi a pelo, di un fornellino e due tazze per farci il tè al mattino presto… e due sedie sdraio su cui sederci per godere dello spettacolo!

Portare tutto dall’Italia?

Mmmm… per l’intercontinentale avremmo anche potuto (a parte le sedie ed il fornellino) in quanto viaggiando questa volta in business avevamo una franchigia da stiva di due colli a testa da 23kg… ma avevamo altri 5 voli aerei durante il nostro itinerario… ed il costo aggiuntivo sarebbe stato davvero spropositato…

Comprare tutto in loco e lasciarlo “a perdere”? Beh, ci abbiamo pensato… ma siamo stati scoraggiati dal fatto che non avremmo potuto acquistare dell’attrezzatura “da discount”… perchè nei parchi americani il meteo cambia anche molto repentinamente ed è necessario che l’equipaggiamento sia robusto ed affidabile!

Abbiamo quindi cercato chi prima di noi ha risolto il problema e, come sempre, dall’esperienza altrui abbiamo ricavato degli ottimi spunti.

C’è chi ha chiesto il materiale direttamente agli “store” presenti nei parchi… ma il servizio è offerto “first come first serve”, senza prenotazione, quindi con il rischio di arrivare fino a lì e non trovarlo disponibile…

Abbiamo quindi trovato diverse aziende che noleggiano attrezzature da campeggio con spedizione AR inclusa in ogni parte degli States… e questa ci è sembrata alla fine la soluzione più pratica, considerando che a noi l’equipaggiamento sarebbe servito solo 3 giorni…

Dove noleggiare?
Vi segnaliamo i siti web con le recensioni più positive ed il miglior rapporto qualità prezzo:

  • http://www.lowergear.com/
  • https://www.outdoorsgeek.com/
  • https://www.lastmingear.com

Cosa si può noleggiare?
Praticamente tutto quello che serve:

  • Tenda
  • Materassini autogonfiabili (ve li consigliamo, considerando il terreno a volte duro e sconnesso)
  • Sacchi a pelo per temperature fino a 32°F (che equivalgono a 0°C – necessari per le escursioni termiche molto elevate anche d’estate)
  • Frigo da auto
  • Fornellino da campeggio
  • Seggioline
  • Stoviglie

Delivery and Drop off (consegna e restituzione dell’attrezzatura)

Durante la fase di prenotazione online potete decidere dove volete che vi sia recapitato il pacco con tutto il materiale…  ed all’interno troverete già il foglio di spedizione prepagata da apporre sul pacco per restituire il tutto ad uno dei tanti UPS Store dislocati negli States.

Ad esempio noi abbiamo ricevuto il materiale in hotel a Salt Lake City e abbiamo riconsegnato il tutto ad un UPS Store di Las Vegas.

Prenotazione delle piazzole presso i “Campgrounds” dei Parchi Americani

Questo è il primo step in assoluto: nel caso del Grand Canyon, ad esempio, bisogna prenotare anche 3/4 mesi in anticipo… altrimenti si rischia di non trovare posto. Attraverso il servizio di prenotazione online è possibile anche scegliere il numero di piazzola sulla mappa interattiva.

Anche per la Monument, pur non essendo sotto la giurisdizione del NPS (National Park Service), è necessario pensarci con un certo anticipo visto che le piazzole non sono poi molte. In fase di prenotazione non è possibile scegliere la piazzola… quindi il consiglio è di arrivare piuttosto presto nel pomeriggio (o meglio ancora all’ora di pranzo), così da ottenere il miglior punto panoramico.

Per il Bryce Canyon il discorso è un po’ diverso: i campeggi sotto giurisdizione statale sono tutti senza servizio di prenotazione (first come – first serve)… quindi se non volete rischiare di trovarli al completo, è necessario prenotare ad uno dei tanti camping privati nella zona (noi siamo andati al Ruby’s).

Uso e funzionamento servizi al campeggio della Monument:

I bagni e le docce sono accessibili solo con una password numerica che viene consegnata al momento del check in (ottima soluzione per evitare che i tantissimi visitatori del parco non sfruttino i servizi destinati all’area camping). Sono molto puliti e supervisionati più volte nella giornata.

Per il pranzo o la cena:

E’ possibile andare al ristorante panoramico dell’ Hotel The View: cucina tipica della Nazione Navajo e messicana… molto, molto saporita!

Importante, per la cena:
Non è possibile prenotare… e dalle 19.00 è a disposizione SOLO degli ospiti dell’Hotel. Un piccolo trucchetto? Andate li alle 18:45… non ci sarà molta gente e vi faranno accomodare senza problemi!

Temperature e vestiario:

In tantissimi ci avete chiesto delle temperature, soprattutto durante la notte.
La monument Valley ci ha piacevolmente colpito anche per questo: caldo secco durante la giornata e mite durante la notte, tanto da stare benissimo dentro il sacco a pelo… a differenza del Bryce Canyon, in cui vi possiamo garantire di aver battuto forte i denti dal freddo! 😃
Comunque, una felpa pesante, pantaloni lunghi per la sera, short e canotta per il giorno… ed un giubbino antivento sono i capi perfetti per una vacanza in camping in queste zone.

Posto auto:

Alla Monument Valley, il parcheggio destinato a chi campeggia è a due passi dalla zona tende ed è gratuito. Si paga quindi solo la piazzola (circa 20$) e ovviamente, qualche km prima di arrivare, l’ingresso al parco (Navajo Tribal Park – 20$ per auto con max 4 occupanti).

Ancorata la tenda al suolo, siamo partiti in auto per la “Valley Road” (a Maggio è aperta fino alle 19.00), ossia la strada sterrata che partendo al The View fa un percorso circolare attraverso gli elementi rocciosi più belli della valle…

Molto suggestivo è il John Ford’s Point, con il sempre presente “uomo a cavallo”… che è diventato ormai un’ulteriore attrazione turistica con tanto di prezzo per fare assieme una foto (5$ a persona)…

…ed altrettanto spettacolare è il Totem Pole, all’estremità sud-est della Valley Road…

…per poi arrivare nuovamente al campground giusto in tempo per darci una rinfrescata ed andare a cena.

E chi abbiamo scoperto essersi fatta la tana a qualche metro dalla tenda? Eccola qui, la nostra compagna per la notte: una splendida lucertolona rosa-arancio, incredibilmente mimetizzata con la sabbia sottostante…

Rientrati dalla cena, ci siamo sintonizzati sul “programma televisivo” migliore per la sera: sul grande schermo andava in onda “tramonto rosso fuoco alla Monument”…

Dopo aver riempito gli occhi di tanta bellezza, siamo letteralmente caduti nelle braccia di Morfeo… e ci siamo risvegliati in piena notte con la necessità urgente del bagno!

Sapete quanto abbiamo apprezzato la vicinanza dei servizi alle piazzole???

Pila accesa, qualche passo tra i cespugli nel silenzio più totale… e poi di nuovo a nanna fino al mattino presto… perchè andava in onda il proseguio del film, questa volta intitolato “orange sunrise dietro i Mittens”…

E dopo il “film”, un buon tè caldo per iniziare al meglio la giornata!

Che dire… dopo due “prime visioni” così… cosa potevamo volere di più?

Beh, magari proseguire il viaggio verso un luogo incantato dove le pareti di roccia sono modellate quasi a sembrare tende di seta? Già… eravamo in partenza, direzione Antelope Canyon!

{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('twitter'); } }); jQuery('#facebook').sharrre({ share: { facebook: true }, template: '
{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('facebook'); } }); jQuery('#googleplus').sharrre({ share: { googlePlus: true }, template: '
{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, urlCurl: 'http://www.herbapatistyle.com/wp-content/themes/fullby-premium/js/sharrre.php', click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('googlePlus'); } }); jQuery('#pinterest').sharrre({ share: { pinterest: true }, template: '
{total}
', enableHover: false, enableTracking: true, buttons: { pinterest: { description: 'Camping alla Monument Valley!',media: 'http://www.herbapatistyle.com/wp-content/uploads/2017/07/7.jpg' } }, click: function(api, options){ api.simulateClick(); api.openPopup('pinterest'); } }); });

By



2 Commenti

  1. Arsina ha detto:

    Buongiorno Giada, ti leggo con entusiasmo ed interesse: sto organizzando un viaggio nei parchi dell’Ovest USA per giugno dell’anno prossimo, saremo io ei miei 2 figli adolescenti e, un po’ per spirito d’avventura, un po’ per ammortizzare i costi, abbiamo scelto di campeggiare nei parchi proprio come avete fatto voi! Ti chiedo un consiglio: alla Monument avete dormito proprio nel campeggio del The view (o ci sono altre aree attrezzate?)? Io sto provando a fare la prenotazione on-line al the ma finora non ho avuto successo. Voi come vi siete regolati?
    Grazie in anticipo e complimenti per il vostro bellissimo blog!

    • HerbaPatiStyle ha detto:

      Ciao grazie mille per avermi scritto. Sarà un viaggio eccezionale quello nei parchi Americani e provare la tenda ancora di piu. Noi abbiamo prenotato sul sito The View e non ci sono altro campeggi nella zona. Considera che non puoi prenotare la posizione della tenda ma la dev scegliere sul momento, l’unica cosa che puoi prenotare è la presenza. Appena arrivi li puoi sceglierla. penso che sia ancora presto per trovare la possibilità. Noi abbiamo prenotato 4 mesi prima. Quindi non preoccuparti. I servizi sono eccellenti, bagni e vista incredibile, Se hai bisogno di altro siamo qui 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.